mercoledì 12 febbraio 2014

Pane al pomodoro


Era da un po' di tempo che non pubblicavo ricette di Emmanuel Hadjiandreou. Ho parlato diverse volte della sua tecnica per ottenere il pane elogiandone i pregi (quali ad esempio la velocità) ed i difetti (quali una mollica tendenzialmente ma non necessariamente più umida e compatta). 



A mio parere ed esperienza si possono ottenere eccellenti risultati come questa focaccia che ho avuto la fortuna si assaggiare personalmente con grande piacere o questo pane al pomodoro che la mia carissima amica Frankie aveva già precedentemente pubblicato per voi. 
Ps. Anche se potrebbe allarmarvi la quantità di li.co.li consiglio di provare la ricetta così come è.
Buona giornata a tutti



Ingredienti


400 gr Farina 0 
40 gr Concentrato di pomodoro
10 gr Sale
300 gr Lievito Madre in coltura liquida (li.co.li)
2 Cucchiaini di olio
200 ml Acqua calda
2 Cucchiai e mezzo di rosmarino fresco tritato finemente



Procedimento

  • Mettete in una ciotola tutti gli ingredienti secchi (farina, sale e rosmarino) e mescolateli bene tra loro. 
  • In un'altra ciotola più ampia (idonea a contenere l'impasto ), mescolate il concentrato di pomodoro e l'acqua fino ad amalgamarli. Incorporate il lievito madre.unite l'oliodi oliva e mescolate. Questi sono gli ingredenti umidi.
  • A questo punto, aggiungete alla parte liquida tutti gli ingredienti secchi e mescolate bene con le mani fino a quando l'impasto con non starà insieme.
  • Coprite la vostra ciotola e fate riposare per 10 minuti.
  • Trascorsi i 10 minuti, sempre lasciando l'impasto nella ciotola, tirate un pezzo d'impasto di lato e premetelo al centro. Girate leggermente la ciotola e ripetete con un'altra porzione d'impasto. Dovete ripetete questa manovra per 10 volte. In tutto, ci impiegherete circa 10 secondi e l'impasto dovrebbe iniziare a fare un po' di resistenza. Coprite e fate riposare altri 10 minuti.
  • Ripetete la stessa operazione per altre tre volte, però, al termine della terza lavorazione, coprite l'impasto e fatelo lievitare per un'ora.
  • Cospargete di farina un piano di lavoro, trasferiteci su l'impasto, e lavoratelo fino a dargli la forma di un disco liscio. 
  • Foderate un cestino per la lievitazione ( o uno scolapasta ) con un canovaccio pulito, spolverate generosamente di farina e trasferiteci dentro l'impasto. Cospargete bene di farina e fate lievitare finché l'impasto non raddoppia di volume. Ci vorranno dalle 3 alle 6 ore.
  • Circa 20 minuti prima di infornare, accendete il forno a 240°. Mettete una teglia con i bordi altri sul fondo del forno. 
  • Quando il vostro impasto è raddoppiato di volume, rovesciatelo delicatamente sulla pala per il pane o su di una teglia rivestita di carta forno. Rimuovete il canovaccio con delicatezza, e utilizzando un paio di forbici da cucina fate dei tagli sulla superficie del pane tracciando un disegno circolare. 
  • Infornate il pane sulla teglia o, se usate una pietra refrattaria, fatelo scivolare direttamente dalla pala per il pane.  Versate una tazza d'acqua nella pentola che avete messo sul fondo del forno, e abbassate la temperatura a 220°. Fate cuocere per circa 30 minuti o anche più, fino a quando il pane non sarà ben dorato e croccante. 
  • Per controllare se è cotto, rovesciatelo e dategli un colpetetto sul fondo: dovrebbe suonare vuoto Se non è pronto, rimettete in forno per qualche minuto. 
  • Una volta sfornato, fatelo raffreddare su una gratella.


18 commenti:

  1. Buono!! Dai un bacione a Marcolino! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lara! Baci ed abbracci ricambiati!

      Elimina
  2. Bentornata Maya! :)))
    Va a finire che questo pane lo faccio pure io! :D :D :D
    (e tu sai che non mi spaventano i 300 g di licoli!)
    :))))

    BaScioni!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piero!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Sai che quando leggo i tuoi commenti la tristezza di non riuscire più a pubblicare molti post svanisce all'improvviso e mi torna il sorriso :D. Grazie Piero. A te nulla spaventa! :D

      Elimina
  3. Maya bella !!!!!!!

    Che piacere ri-trovarti qui nel tuo blog :)))

    E leggere delle tue esperienze di pane è sempre così interessante, proprio come questo pane al pomodoro. Chissà che sapore!!!!
    Mi incuriosisce l'abbinamento pomodoro-rosmarino, quindi lo proverò presto!!

    E poi, siccome ultimamente sono un po' di coccio, mi spieghi meglio cosa intendi quando dici "•Cospargete di farina un piano di lavoro, trasferiteci su l'impasto, e lavoratelo fino a dargli la forma di un disco liscio ??

    Tanti baci a te e a Marcolino mio :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stellina bella, Grazie! Ti ho sempre in mente...ho in mente te, la tua forza ed il coraggio. Penso sempre a te e mi ripeto sempre che ci sono momenti per ogni cosa, che la vita è lunga ed avrò sempre il tempo di essere virtualmente più presente. Ora però ti ho sempre nel cuore. "disco liscio" significa semplicemente di arrotondare l'impasto per poi metterlo nel cestino. Un bacione stellina..Grazie per esserci sempre!

      Elimina
  4. Ciao Maya il tuo pane e le tue foto sono proprio una bela visione...complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per i tuoi complimenti :D. Buona giornata!

      Elimina
  5. Ciao Maya!!! bentornata :)))
    Mi ricordavo di aver già visto il pane al pomodoro, ma in effetti mi confondevo con Francy..eheheh..:))
    Voi due mi farete impazzire!!! :D

    Dunque che mi dici, giudizio positivo? Il pane ti è piaciuto? :))
    Ti abbraccio forte forte forte :*:*:*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Michi, custodivo nel cassetto virtuale questo pane da molto tempo. Mi domandi se mi è piaciuto? dunque il libro io l'ho personalmente suggerito a Francesca perchè trovo che sia una tecnica validissima specialmente quando non si ha molto tempo a disposizione e non si dispone di un'impastatrice. Il pane mi è piaciuto perchè chiaramente quando si usano farine ed ingredienti di qualità si ottengono ottimi risultati. Ovviamente io come te ho delle preferenze in termini di crosta e sapore e queste preferenze sono date da impasti con prefermento possibilmente maturazione in frigo e l'uso della refrattaria. Sono due prodotti diversi. La focacciona di Silvia un condominio in cucina è un risultato a mio parere eccellente ottenuto con questa tecnica. Tu che fai magie chissà che riusciresti ad ottenere :D. Un abbraccio forte forte

      Elimina
    2. Dai siamo solo due piccole pesti :-):-)

      Elimina
  6. ciao Maya!
    ma a te viene bene ogni pane che provi?!?!
    e questo al pomodoro deve essere proprio gustoso.
    dopo che le avevo viste da te svariati post, ora uso spesso anche io le pieghe in ciotola!
    sono comodissime! e così sporco pure meno in giro ;-)
    bravissima sempre!

    RispondiElimina
  7. Ecco, a me invece ste cose facili facili, che si fanno da sole, mi piacciono un sacco :))
    anche il pane aromatizzato
    e pure il rosmarino
    ma tu, di più :))))

    RispondiElimina
  8. È arrivato il momento di farlo!
    L'ha fatto Francy, ora tu. Mo me tocca!

    Brava Maya!

    RispondiElimina
  9. Piccola peste sai quanto Emmanuel piaccia anche a me! Questo pane é davvero buono per i suoi profumi e la sua morbidezza!
    Bravissima!
    Tanti baci

    RispondiElimina
  10. Devo dire che da quando ho vinto il libro di Emmanuel ho già fatto moltissime ricette, poca fatica e buona resa ;) Certo 300gr di licoli mi sembrano tantini in effetti ... Non si sente il sapore un pochino acre del concentrato di pomodoro? Dà solo il colore? Uhmmm mi incuriosisce proprio. Brava Maya, un bacino a Marco ♥

    RispondiElimina
  11. Ciao, una domanda per entrambe le Piccole Pesti! ;o)
    Ho provato a fare questo pane varie volte, e l'impasto mi resta sempre appiccicoso: mentre faccio i vari giri di pieghe mi si attacca alle dita, e il risultato finale è un impasto umido che non tiene la forma durante la lievitazione e si spatascia quando lo metto in teglia.
    Succede anche a voi o sono io che sbaglio qualcosa?
    Ho provato anche a fare più pieghe per ogni giro, e anche un giro di pieghe in più, ma niente da fare. :-/

    RispondiElimina