venerdì 19 aprile 2013

Flauti con lievito madre

Li avevo visti qui, poi quiqui ed infine qui scegliendo l'ultima come ricetta ed adattandola al lievito naturale in coltura liquida. Li avevo anche fatti ma li avevo fatti quel giorno piacevolmente sbagliato in cui il piccolo Marco ha deciso di venire al mondo. Al mio rientro dall'ospedale l'impasto giaceva ancora nel kenwood emanando per tutta casa un terribile odore acido. Ma il desiderio di prepararli mi era rimasto in gola e da li a qualche giorno eccomi di nuovo all'opera. 
Per chi desiderasse prepararli con il lievito di birra può seguire le sue indicazioni e preparare un lievitino  con 95 gr di farina 55 di acqua e 3 gr. di lievito di birra fresco ed attendere il suo raddoppio prima di utilizzarlo.

Tempi di esecuzione: Rinfresco ore 3 p.m.; impasto ore 7 p.m. ; lievitazione tutta la notte; ore 7 a.m. formazione dei flauti; lievitazione 3 ore. cottura ore 11 a.m.




Ingredienti


250 gr Farina Manitoba
150 gr Farina 00
100 gr Zucchero
100 gr Burro
100 gr Lievito naturale in coltura liquida
120 gr Latte
2 Uova
Un cucchiaino di miele
Scorza grattugiata di un limone
Un pizzico di sale
Raschiatura di un baccello di vaniglia

Per farcire
Crema di nocciole q.b.


Procedimento


Nella ciotola dell'impastatore sciogliete il lievito naturale con il latte tiepido ed il miele; unite qualche cucchiaio di farina precedentemente miscelata, aggiungete un uovo, metà zucchero, farina, uovo, zucchero sale ed aromi. Quando l'impasto è incordato aggiungete il burro ammorbidito in più riprese. Coprite con pellicola e lasciate lievitare tutta la notte. Riprendete l'impasto, sgonfiatelo, dividetelo in 12 pezzi da circa 70 gr e da ogni pezzo ricavate un rettangolo di pasta largo circa 8 cm e lungo 22-23 cm. Con un coltello praticate 4 taglie più o meno uguali ad un'estremità del rettangolo, lunghi più di 1/3 della lunghezza del rettangolo. All'altra estremità ponete un cucchiaino abbondante di crema di nocciole. Arrotolate il rettangolo partendo dal lato della crema senza stringere eccessivamente. Ponete i flauti sulle placche da forno, ben distanziati ed attendete che raddoppino (circa 3 ore). Pennellateli con 1/2 tuorlo d'uovo mescolato con un cucchiaio di latte. Infornate in forno preriscaldato a 180° ed abbassate immediatamente la temperatura a 160° portando a cottura (circa 15-20 minuti).

8 commenti:

  1. Che meraviglia!!! Ne mangerei subito uno!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lara, dopo l'ospedale ce voleva la ripresa :-D

      Elimina
  2. Ciao, se passi da me c'è un premio per Te... :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Greta, finita la poppata passo :-)

      Elimina
  3. Ciao Maya!!! Finalmente approdo anche nel tuo interessantissimo blog!!!!
    Belli questi flauti... anche se li conoscevo da Taly e che da quando li ho scoperti sono diventati il mio cavallo di battaglia!
    Ora però mi sembra molto valida la tua conversione con il lievito in coltura liquida e, visto che con lui ho fatto ancora poche sperimentazioni, penso proprio di cimentarmi in questa versione!
    Grazie per la squisita condivisione! Un abbraccio a te e un bacino al tuo piccolo :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. CIao Maria Teresa, grazie per avermi cercata e trovata.Come ti trovo io? mi compare l'account google e non riesco a trovare il tuo blog. In effetti questi flauti sono meravigliosi, ideali per la colazione.
      Io ed il piccolo Ziopierino ricambiamo con affetto l'abbraccio ed il bacino :-D.

      Elimina
    2. Ciao Maya! Felicissima di leggerti:))))
      Dunque, io non ho un blog ma sono affezionata lettrice di tutti quelli che propongono cose meravigliose come il tuo!!!
      Ci siamo incrociate anche sul blog dello Zio, ricordi??? ;)
      Bene, se fra oggi e domani riesco a dare un paio di rinfrescate al mio li.co.li venerdi metto le mani in pasta e ti terrò ovviamente aggiornata con la mia versione, se ti fa piacere!!!!
      Buon pomeriggio a te e al piccolo Marco! Bacini piccini picciò :))

      Elimina