venerdì 20 settembre 2013

Tortine di farro


Molto spesso ho sentito la frase "le persone non cambiano". Voi la pensate davvero così? Io penso che solo le persone poco intelligenti non cambiano perchè le persone che capiscono i propri errori vi pongono rimedio e diventano persone differenti, ovvero crescono. Mi domando come si può crescere senza cambiare.



 Io personalmente sono cambiata moltissimo ed insieme a me anche il giro di "conoscenze/amicizie" è inevitabilmente cambiato. Ti rendi conto che molte di quelle che reputavi amicizie erano solo conoscenze legate alle circostanze ed allo stile di vita di quel momento. Da temeraria paracadutista ed amante degli sport estremi sono oggi una mamma premurosa. Spesso in una vita di eccessi si rischiano di perdere di vista quelli che sono i valori veri, quelle che sono le persone con valori veri. Francesca è una di queste...un' ex compagna di liceo perduta per anni e ritrovata per caso grazie alla passione per la cucina.  Francesca è una ragazza umile, onesta, generosa, leale, educata, sorridente, gentile, furba, curiosa, sincera. Rimpiango di non essermi accorta prima di quanto meravigliosa fosse. 5 anni di liceo e solo ora mi sembra di conoscerla veramente. 
Queste sono le sue tortine, talmente buone da averle replicate il giorno dopo averle assaggiate, e con queste piccole delizie vorrei ringraziarla per tutto quello che fa fatto e continua a fare ogni giorno per vedermi sorridere. Grazie Franci.


Ingredienti


250 gr Farina di farro
100 gr Farina 00
3 Uova
200 gr Zucchero
50 gr Nocciole tostate tritate
2 Cucchiaini di cannella
1/2 bicchiere di olio di semi
1 Bicchiere di latte
1 Pizzico di sale
1 bustina di lievito 

Procedimento

  • Sbattete le uova con lo zucchero  fino ad ottenere un composto arioso e soffice.
  • Aggiungete a filo l'olio. 
  • Unite la farina alternandola con il latte, mescolando dal basso verso l'alto. Unite poi il lievito,  le nocciole, la cannella ed infine il pizzico di sale.
  • Riempite gli stampini imburrati e lievemente infarinati.
  • Infornate a 180° per circa 15 minuti.


8 commenti:

  1. Che bella la storia di quest'amicizia ritrovata, queste tortine sono deliziose hai usato lo stampo Ikea?
    Buona giornata
    Enrica

    RispondiElimina
  2. che belle siete :))
    checché tu dica, vi considero mie nipoti :)
    abbraSci

    (se passasse di qua Piero, gli ricordo che gli "abbraSci" sono gli abbracci che contengono i baci..i baSci:))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e tu sei la nostra bellissima ZIA!!! abbraScioni :* :*

      Elimina
  3. Si cambia..eccome se si cambia...ma si cambia se si vuole cambiare...se si sente di voler cambiare..altrimenti no..
    L'amicizia, quella vera, è una cosa meravigliosa...
    Queste tortine sono meravigliose ! Una vera coccola :)
    Un abbraccio e buona giornata !

    RispondiElimina
  4. Maya mi hai fatto commuovere!
    ti giuro che mi hai lasciata senza parole...
    GRAZIE GRAZIE E GRAZIE.
    Per le tue parole e per il tempo in cui ci ammazziamo di risate insieme!
    un megasuperenormissimo abbraScione :*;*

    e cmq dovremmo ringraziare il LICOLI! è grazie a lui che ci siamo riviste :D

    RispondiElimina
  5. Che belle parole Maya!
    Ora potrete recuperare tutto il tempo perduto!

    S.

    RispondiElimina
  6. Che belle parole, Maya. E come sentite. Sarà anche perché un pochettino vi conosco e riconosco nei vostri sguardi un vero affetto.

    abbraSci :)))

    p.s. grandi progressi fotografici! :))

    RispondiElimina
  7. Prima di tutto ti dico che queste tortine sono bellissime e conto di provare a farle. Poi ti dico che è bellissima questa amicizia che ti lega a Francesca e credo che lei ne sarà davvero orgogliosa. Le persone cambiano solo se vogliono cambiare ... non è matematico. Dovrebbe essere come dici tu ma non sempre lo è :( Ti abbraccio tesoro e mando un bacino a ziopierino. A proposito come è andata la prima pappa?

    RispondiElimina