domenica 2 dicembre 2012

Fusilli al torchio con tonno, cipolle di tropea, olive taggiasche e ragusano dop

Buona domenica a tutti e tutte voi. La ricetta che vi propongo oggi è una meravigliosa pasta con il tonno in bianco imparata durante una lezione di cucina tenuta da un'amica della palestra. Impressionata...questa era la mia espressione nel vedere affettare tutte quelle cipolle per sole 4 persone; timorosa al momento di assaggiarle che non avrei più digerito quel piatto per i prossimi 3 giorni...Ed invece ho dovuto del tutto ricredermi. La lenta e prolungata cottura delle cipolle le fa praticamente "sciogliere" rendendolo estremamente digeribile permettendogli allo stesso tempo di mantenere il sapore senza sovrastare su quello degli altri alimenti. Data la semplicità degli ingredienti è necessario che essi siano di ottima qualità. La pasta viene "risottata" ovvero cotta lentamente nella padella come se fosse un risotto. Questo tipo di cottura richiede molta attenzione pertanto se non vi sentite di provare procedete alla normale cottura della pasta.





Ingredienti x 4 persone


280 gr 
4 Cipolle rosse di Tropea
240 gr Tonno (di ottima qualità)
50 gr Ragusano dop
70 gr Olive taggiasche
40 gr Pinoli
20 gr Uvette (possibilmente di corinto)
1/2 Bicchiere di Vino bianco
2 Foglie di alloro
Finocchetto selvatico
Un peperoncino
Sale e pepe nero q.b.


Procedimento


Affettate sottilmente le cipolle e mettetele a stufare per un'ora in una padella coperte di acqua, con un filo di olio ed le foglie di alloro. Nel frattempo mettete le uvette in ammollo in mezzo bicchiere di vino bianco e tostate i pinoli stando attenti che prendano colore senza bruciarsi Quando le cipolle saranno diventate trasparenti aggiungete le uvette scolate, i pinoli, le olive, il peperoncino, il tonno e proseguite la cottura per altri 3 minuti regolando di sale e pepe. Portate l'acqua al bollore e cuocete la pasta per soli 5 minuti proseguendo la cottura in pentola "risottandola", ovvero portandola lentamente a cottura aggiungendo gradualmente acqua come se si stesse cuocendo un risotto. Impiattate completando con una generosa grattugiata di ragusano dop. Guarnite ogni singolo piatto con il finocchietto selvatico tritato e un goccio di olio extra vergine di oliva.

2 commenti:

  1. Ti ho trovato per caso e da oggi ti seguirò volentieri. Mi piace l'essenzialità del tuo blog e le ricette gustose che presenti.
    Giorgia
    www.pensierinpentola.blogspot.it

    RispondiElimina
  2. Ciao Giorgia, ho fatto visita al tuo blog ed è davvero molto carino. Complimenti..da oggi anche io ti seguirò volentieri :-)

    RispondiElimina